Verifica periodica dei DPI

Verifica e revisione dei DPI Dispositivi di Protezione Individuale

SA Sicurezza effettua verifiche e revisioni annuale dei DPI di III categoria, conformemente a quanto previsto dalla Normativa Europea EN 365. 

La norma EN 365 (Punto 4.4 comma B-C) istruzioni per le ispezioni periodiche per l’uso e la marcatura CE dei DPI anticaduta e prevede che:

  • Almeno una volta l’anno i dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall’alto siano controllati da personale competente e autorizzato dal fabbricante;
  • Il produttore stabilisca le modalità del controllo annuale sui dispositivi di propria produzione e, nello specifico, indichi la data di prima messa in servizio oltre la quale considerare i 12 mesi per il controllo obbligatorio

È importante pertanto, compilare il libretto d'uso del DPI stesso in tutte le sue parti con particolare attenzione alle date di acquisto e di prima messa in servizio.

Quindi, per ogni DPI anticaduta acquistato è necessario sapere che: 

  • Il DPI si verifica dopo 12 mesi dalla data di prima messa in servizio (es: DPI acquistato a Marzo del 2015 e si usa a giugno dello stesso anno, dovrà essere revisionato entro Giugno del 2016), a patto che il DPI sia perfettamente conservato
  • Se il libretto d'istruzioni viene smarrito, si può compilare un foglio in bianco con i dati obbligatori secondo la norma EN 365; in questo caso la revisione dovrà essere effettuata dopo 12 mesi dalla data d'acquisto apposta sull'etichetta del DPI
  • Se non è presente nulla di quanto riportato ai punti 1 e 2, vale la condizione più limitativa che corrisponde alla data di produzione presente nella targhetta identificativa del DPI

Per effettuare la revisione di un DPI anticaduta occorre in primo luogo verificare che sia presente l’etichetta, che la stessa sia leggibile e che il prodotto non sia scaduto. 

La durata di vita massima è da considerarsi valida “se i DPI sono utilizzati e conservati correttamente “come indicato sui libretti di uso e manutenzione. 

Le istruzioni per l’ispezione periodica devono comprendere:

a) avvertenza per sottolineare la necessità di ispezioni periodiche regolari e il fatto che la sicurezza degli utilizzatori dipende dalla continua efficienza e durabilità dell’equipaggiamento;

b) raccomandazione relativamente alla frequenza delle ispezioni periodiche, prendendo in considerazione fattori quali legislazione, tipo di equipaggiamento, frequenza di utilizzo e condizioni ambientali. La raccomandazione deve comprendere una dichiarazione che specifichi che la frequenza delle ispezioni periodiche deve essere almeno ogni 12 mesi;

c) avvertenza per sottolineare che è necessario che le ispezioni periodiche siano eseguite unicamente da una persona competente e nel severo rispetto delle procedure di ispezione periodica del fabbricante.

Cosa fare se si riscontrano difetti nei DPI?

In caso di danneggiamento o anche solo nel dubbio, il DPI NON DEVE ESSERE USATO e deve essere rispedito al produttore o ad una persona competente da lui incaricata per eseguire l’eventuale riparazione.

È vietato eliminare, modificare, sistemare o rimpiazzare qualsiasi componente dei DPI.